Glossar

Source: PR-Grundlagenwerk „Public Relations – Corporate Communications für Kommunikations- Marketing- und Werbeprofis“ von Angela Kreis-Muzzulini und Bernhard Müller, Verlag Huber Frauenfeld, ISBN 978-3-7193-1372-2


- Nessun valore - (1) | A (15) | B (13) | C (65) | D (5) | E (12) | F (7) | G (17) | H (2) | I (23) | K (1) | L (8) | M (32) | N (7) | O (13) | P (30) | Q (2) | R (23) | S (23) | T (10) | U (8) | V (7) | W (4)
Bearbeiten
Capitolato d’oneri (per le professioni di RP) Il capitolato d’oneri (cahier de charges) contiene indicazioni concrete sui compiti (obblighi), sulle competenze, le responsabilità nonché gli obiettivi (misurabili) e i tempi entro i quali i compiti convenuti devono essere realizzati. Nelle Relazioni Pubbliche esistono sei compiti centrali: analisi (incluso strategie e concezione), contatto (consulenza, contrattazione), testo (scrivere, redigere, concezione creativa), implementazione (decisione, pianificazione delle misure, costi, tempistica), realizzazione operativa (organizzazione) e follow up (controllo effetto)
Comunità in rete (traducibile con: comunità in rete) . Forma particolare di comunità. Si tratta di individui che si incontrano grazie a internet e si scambiano informazioni. Se la comunicazione avviene in una rete sociale (->social network) che serve come piattaforma per lo scambio reciproco di opinioni, impressioni, esperienze si parla di media sociali.
Consulenza RP Consulenza aziendale strategica a tutto campo incentrata sul dialogo comunicazionale che considera l’azienda un sistema aperto, rivolto a diversi gruppi di dialogo e per diversi tipi di relazione. Obiettivo della consulenza RP è di assistere in modo professionale la direzione aziendale nella gestione del sistema di relazioni.
Campagna RP Azione limitata nel tempo comprendente misure coordinate e complementari tendenti a richiamare a breve termine all’opinione pubblica e quindi all’attenzione dei gruppi di dialogo un argomento, un marchio, un’impresa o anche una persona. Campagne RP vengono realizzate per favorire l’introduzione sul mercato, raggiungere obiettivi di chiarimento e di informazione, spesso in vista di una votazione politica.
Concetto RP Pianificazione sistematica e completa della comunicazione aziendale (concetto RP, programma, concezione RP) orientata agli obiettivi aziendali e anche alle esigenze dei gruppi di dialogo. Il concetto RP non è mai uno schema fisso e rigido ma un processo continuativo che richiede continui controlli, adeguamenti creativi a realtà mutevoli e continui sviluppi e evoluzioni.
Colloquio media/stampa Incontro informale (colloquio media) tra esponenti della direzione dell’azienda con uno o più giornalisti con lo scopo di fornire informazioni di contorno per creare e curare una cerchia di giornalisti ben disposti verso l’impresa (friendly journalists). Avviene in un’atmosfera distesa, ad esempio un rinfresco o un aperitivo
Conferenza media/stampa Manifestazione informativa formale (conferenza media o stampa) della durata massima di un’ora, rivolta ai media e con la possibilità di ottenere informazioni originali e di poter formulare domande ai diretti interessati. E’ proponibile solo se esiste un elevato valore della notizia e per informazioni che richiedono spiegazioni. Una forma speciale è la conferenza media di presentazione dei dati annuali e del bilancio.
Comunicato media Informazione d’attualità (comunicato media) all’attenzione dei media, redatto nell’ottica dei media e elaborato giornalisticamente. Il comunicato media comprende il marchio dell’impresa, un sopratitolo, un titolo e un testo nonché, a conclusione un riquadro - boilerplate - con le informazioni essenziali sul mittente (Esempio: numero collaboratori, cifra d’affari, ubicazione, settore economico, anno di fondazione) . Il comunicato media è inviato contemporaneamente ai media selezionati per posta, per fax e in misura crescente per e-mail.
Comunicazione di marketing Comunicazione destinata al mercato come ad esempio pubblicità, promozione delle vendite e merchandising con lo scopo di incrementare la cifra d’affari.
Concetto di marketing Pianificazione sistematica e completa del -> marketing mix, degli strumenti e della comunicazione marketing mirata agli obiettivi di marketing, ai mercati rilevanti per l’azienda e ai suoi target (gruppi obiettivo)
Concorrenza sleale. Secondo l’articolo 2 della Legge federale contro la concorrenza sleale (LCSl) è sleale e illecito qualsiasi comportamento o pratica d’affari ingannevole o altrimenti lesivo delle norme della buona fede che influisce sui rapporti tra concorrenti o tra fornitori e clienti
Cultura aziendale La cultura aziendale è l’insieme dei valori e delle norme come pure dei modelli di pensiero e di comportamento condivisi dai collaboratori. Soprattutto nelle aziende dei servizi il risultato economico dipende molto dalla qualità delle risorse e la cultura aziendale assume una notevole importanza.
Circolare Documento scritto - circolare - contenente informazioni, trasmesso generalmente per posta ad un gruppo di destinatari. Una forma moderna della circolare è la comunicazione attraverso internet con la newsletter
Cappello introduttivo Informazione introduttiva all’inizio di una notizia o un comunicato stampa ad esempio luogo, data, sigla, nome dell’autore. Serve per classificare un argomento e strutturare l’informazione.
Competenza sociale La competenza sociale comprende la capacità di comunicare, di motivare, di cooperare e di affrontare conflitti come pure la capacità di valutare correttamente la propria posizione e quella di altri e infine la disponibilità ad assumere delle responsabilità.
Caratteristiche socio demografiche Le caratteristiche socio-demografiche descrivono la popolazione secondo criteri sociali ed economici quali l’età, il sesso, la formazione, la professione e il reddito.
Clipping, servizio rassegna stampa Il servizio clipping o rassegna stampa viene offerto da ditte specializzate nell’osservazione dei media. Selezionano pubblicazioni (trasmissioni e diffusioni radio-televisive) secondo criteri stabiliti fornendo informazioni circa la tipologia del media, la data di pubblicazione/diffusione, la tiratura inviando la rassegna al committente, dietro pagamento, in forma cartacea o elettronica. Il servizio stampa dell’azienda e anche le agenzie di RP conferiscono incarichi di clipping per conoscere la presenza mediatica della propria azienda rispettivamente quella della concorrenza.
Corporate Blogs Strumento della comunicazione aziendale che assume crescente importanza soprattutto nella gestione della reputazione e dell’immagine dell’azienda. I blog (> weblogs) consentono una comunicazione attuale e la creazione di nuove opportunità.
Corporate Branding E’ l’attività di creare e gestire il marchio aziendale e i marchi di prodotto. Si tratta di un processo continuo di gestione strategica del marchio con lo scopo di profilare l’azienda e di incrementarne il valore
Corporate Citizenship Traducibile con” Cittadinanza imprenditoriale” indica l’impegno consapevole e pianificato dell’azienda secondo precise strategie nel contesto sociale e culturale del luogo di ubicazione (città, paese) con lo scopo di consolidare la posizione aziendale nella società. > responsabilità sociale
Comunicazione aziendale Comunicazione aziendale o corporate communication (CC) è il processo di comunicazione aziendale strategica a lungo termine e comprende tutte le attività di comunicazione di un ente tendenti a gestire l’immagine e a produrre cambiamenti di atteggiamento. Generalmente si basa su un concetto scritto di comunicazione aziendale.
Credibilità aziendale L’aspetto che rende un’azienda credibile verso l’interno e verso l’esterno; reputazione.
Cultura aziendale La cultura aziendale (corporate culture, CCu) nasce dai valori e dalle norme vissute consapevolmente e da tempo da un’azienda o da un ente. Caratterizza l’identità dell’azienda e il modo di pensare e agire dei collaboratori. Un’espressione della cultura aziendale è, ad esempio, il clima di lavoro.
Corporate Design E’ la presenza visiva di un’azienda, l’espressione visiva della sua identità. Comprende la totalità degli elementi visivi definiti come logo, segnaletica, stampati, edificio, veicoli e l’implementazione attraverso i caratteri e colori di stampa dell’azienda.
Corporate Behaviour (CB) Comportamento aziendale Indica il comportamento dell’ente verso l’interno (nei confronti del personale) e verso l’esterno (nei confronti dell’ambiente in senso lato)
Corporate … Il termine inglese “corporate” corrisponde a corporativo, insieme, riunito. Le numerose nozioni di “corporate …” abbinate a terminologie della comunicazione aziendale sono sorte negli anni 80 e sottolineano l’aspetto di appartenenza alla corporate Identity (Identità aziendale nel suo insieme)
Clippings Nozione nel settore dell’osservazione dei media per il controllo delle attività di RP e di contatto con i media in generale. Documentano la presenza mediatica con copie digitali o cartacee (copia, fotocopia) dell’articolo di giornale o della pagina internet originali. Comprendono informazioni supplementari sulla fonte, la tiratura, la penetrazione, l’editore, il piazzamento ecc. I clippings elettronici normalmente sono nel formato PDF (Portable Document Format)
CMS >Content management System CMS, detto anche Consultancy Management Standard, sono certificazioni di qualità specifiche per agenzie di comunicazione o di Relazioni Pubbliche. Sono state create nel 1997 dalla PRCA, Public Relations Consultants Association. Ulteriori informazioni: www.bpra.ch oppure www.prca.org.uk
Codice comportamentale Norme comportamentali che l‘aziende impone a se stessa
Communicato sinonimo (> Medienmitteilung).
Communities > eCommunities
Content Management System (CMS) Sistema di gestione di contenuti di informazioni; programma d’applicazione, strumenti (tools) ausiliari per realizzare e gestire in modo semplice pagine internet (homepage) e per gestire informazioni a livello giornalistico.
Corporate Governance Nozione cappello che comprende tutto il sistema di meccanismi interni ed eseerni di conduzione,controllo e vigilanza di un’azienda. Comprende segnatamente i rapporti di capitale e di proprietà,la composizione degli organi dirigenziali e di controllo, l’organizzazione della gestione aziendale come pure aspetti di partecipazione dei collaboratori.
Corporate Identity (CI) Identità aziendale Corporate Identity o identità aziendale è l’identità che l’azienda vuole attribuire a se stessa. Immagine propria: così vogliamo essere, vogliamo presentarci verso l’esterno. La CI nasce dalla combinazione di comunicazione aziendale (Corporate Communication, CC), linguaggio (Corporate Wording, CW), presenza visiva (Corporate Design, CD)e comportamento concreto (Corporate Behaviour, CB) e va inteso come un processo di evoluzione e modifica continua. L’identità aziendale non va confusa con il Corporate Design ovverosia con l’identità puramente visiva.
Corporate Image Immagine aziendale Corporate image o immagine aziendale è l’immagine di un’azienda o di una persone come viene percepita dall’esterno; immagine di terzi. L’immagine è il risultato della somma d’immagini singole, individuali presenti nell’ambiente che circonda l’azienda. L’immagine incide sulla reputazione dell’azienda. La sensibilità per l’immagine che terzi si fanno dell’azienda nasce e si sviluppa negli anni ’50. Da allora si realizzano campagne di immagine per creare e consolidare presso il consumatore una determinata immagine di marchio o di azienda per eliminare l’anonimato e per creare un legame emozionale possibilmente a lungo termine.
Crossmedia Comunicazione di messaggi collegati a livello di contenuto, di forma e di redazione ricorrendo a diversi media (quotidiani, domenicali, internet, media elettronici)

Pagine